idjjisaji

Cos’è una polizza RC Auto

RC Auto è un acronimo che sta per Responsabilità Civile Autoveicoli. Si tratta cioè del contratto assicurativo obbligatorio per legge e associato ai veicoli immatricolati.

La polizza serve come forma di tutela dai rischi in cui si può incappare alla guida. La copertura include tutti gli incidenti riconducibili alla responsabilità dellassicurato e che provocano danni alle cose o lesioni alle persone.

Ogni RC Auto prevede il pagamento di un premio da parte dellassicurato e il pagamento di un risarcimento da parte dellassicurazione. Il risarcimento copre i danni ai veicoli di terze persone. Tale risarcimento può essere corrisposto solo nel caso in cui il sinistro è accidentale e involontario. In parole povere, lassicurazione paga il danno provocato dal proprio assicurato.

Le polizze RC Auto hanno costi diversi, che dipendono da una serie di fattori. Per farsi unidea delle tariffe basta richiedere preventivi on line, utilizzando uno dei tanti comparatori di tariffe o anche il sito di una specifica compagnia, come nel caso dei preventivi ConTe.

 

Che cosa è la formula Bonus-Malus

La maggior parte delle polizze Rc Auto funziona con il sistema Bonus-Malus. Si tratta del meccanismo che regola laumento o la riduzione del premio assicurativo di una polizza nel corso degli anni.

Il funzionamento è molto semplice. Se non si hanno incidenti (Bonus) il premio assicurativo si riduce, mentre se si provocano incidenti (Malus) il premio aumenta.

Il sistema fa riferimento alle classi di merito. Si va in bonus se la classe di merito scende di un punto, mentre si va in malus se la classe aumenta di due punti. Le classi di merito sono 18 e vengono valutate secondo una scala in cui 1 è la classe migliore e 18 è la classe peggiore.

 

Casi in cui non è previsto il risarcimento assicurativo

Il titolare della RC è coperto per una somma limite definita massimale e stabilita a priori al momento della stipula della polizza.

Lassicurazione auto copre i danni subiti dai passeggeri presenti nel veicolo dellassicurato, ma non quelli subiti dal guidatore. I contratti delle polizze, inoltre, contengono le cosiddette esclusioni, vale a dire un elenco di casi in cui lassicuratore può richiedere allassicurato di rimborsare la cifra pagata come risarcimento per il danno a terzi.

Qui sotto i casi più comuni in cui può essere richiesto il rimborso allassicurato:

 

  • guida senza patente
  • guida con patente scaduta, revocata o sospesa
  • guida in stato di ebbrezza
  • guida sotto leffetto di stupefacenti
  • guida da parte di chi non ha ancora la patente pur avendo superato tutti gli esami
  • guida con una patente non conforme al veicolo
  • informazioni false o non complete fornite dallassicurato al momento della stipula della polizza
  • danni ai passeggeri del veicolo dellassicurato nel caso in cui il loro numero sia superiore a quello previsto nel libretto di circolazione
  • in presenza di violazione di condizioni specifiche contenute nella clausola di esclusione della polizza

 

Multa per guida senza RC Auto valida

La legge 193 del Codice della Strada stabilisce che i guidatori con RC Auto scaduta sono soggetti al pagamento di una multa, con importo compreso tra 841 e 3,287 euro.

Limporto della multa può essere ridotto di un quarto nel caso in cui la polizza scaduta sarà operante nei quindici giorni successivi al termine. Si ottiene una riduzione di un quarto dellimporto anche quando lassicurato esprime la volontà di provvedere alla demolizione e radiazione del veicolo. Queste operazioni devono essere effettuate entro 30 giorni dalla violazione oggetto di sanzione.

In realtà, la multa può essere fatta anche a veicoli parcheggiati. Quando non si intende rinnovare la polizza, bisogna parcheggiare i veicoli in aree private non adibite alla circolazione.

idjjisaji

I vantaggi di assicurare auto e moto con la stessa compagnia assicurativa

Assicurazioni tradizionali e assicurazioni online: le differenze

Nel “mare magnum” delle assicurazioni l’automobilista si trova come un naufrago nell’oceano. E’ difficile scegliere tra le tantissime offerte che piovono da ogni compagnia assicuratrice, anche perché bisogna considerare numerosi aspetti: dove viene assicurata la macchina, l’età del conducente, l’aggiunta di ulteriori servizi ecc. Quindi come scegliere l’assicurazione migliore? Innanzitutto è opportuno sapere che le assicurazioni online sono sicuramente più economiche rispetto a quelle tradizionali, pur offrendo sostanzialmente gli stessi servizi. Ma le assicurazioni tradizionali devono affrontare numeroso spese (cancelleria, stipendi dei dipendenti, costi di manutenzione degli uffici, ecc.) rispetto alle assicurazioni online. Quindi la prima cosa da fare è scegliere un’assicurazione online  per assicurare il proprio veicolo.

E’ possibile assicurare auto e moto insieme?

Molte persone possiedono sia l’auto che la moto: la prima viene usata nei periodi invernali, mentre la seconda nei periodi estivi. Ma assicurare auto e moto costano un occhio della testa. Molti automobilisti si chiedono se sia possibile assicurare auto e moto in un’unica soluzione, ma la risposta è no. In Italia la legge non prevede un’assicurazione “unica” per le due e le quattro ruote, poiché le tipologie di rischio sono diverse quindi non si possono uniformare i costi. Tuttavia è possibile trovare una soluzione che permette di ottenere un risparmio notevole per l’assicurazione su auto e moto. E’ consigliabile assicurare i propri veicoli a due e quattro ruote presso la stessa assicurazione, che sicuramente avrà un occhio di riguardo. Per fare un esempio basta pensare quando bisogna comprare gli abiti per un matrimonio. Se quattro componenti di una famiglia vanno in quattro negozi diversi spenderanno una cifra molto alta. Diversamente se tutti e quattro vanno in un solo negozio, il commerciante avrà un occhio di riguardo ed eserciterà uno sconto notevole. Ebbene il concetto è proprio lo stesso: rivolgendosi ad una sola assicurazione si potrà ottenere uno sconto considerevole sulla polizza per la propria auto e la propria moto. Inoltre determinate assicurazioni online permettono anche di inserire la moto nella stessa classe di merito dell’auto, che consente al cliente di accedere a sconti ulteriori.

Le opportunità offerte dalle legge Bersani

Il consiglio è di confrontare diverse assicurazioni online per individuare il prezzo migliore, tenendo a mente le opportunità offerte dalla legge Bersani. Grazie ad essa acquistando un’auto o una moto nuova si può usufruire della classe di merito vantaggiosa di un componente della famiglia, in questo modo non sarà necessario partire dall’ultima classe.

idjjisaji

Istat e prezzi Rca auto in calo

 

Uno dei problemi con i quali gli automobilisti italiani si confrontano oggi è quello del costo dell’rca auto, da sempre un capitolo di spesa che non fa dormire sonni tranquilli agli italiani, dal 1994, anno in cui si annunciò la famosa liberalizzazione, i prezzi dell’rca auto sono andati sempre aumentando.

Un aumento sproporzionato e continuo, infatti dal 1994 fino ai giorni d’oggi, il costo è aumentato talmente che molti automobilisti si sono visti costretti a dare un taglio netto alle spese dell’auto, un problema e un fatto che ancora oggi ogni automobilista ogni giorno combatte.

Nell’ultimo anno l’Ivass che riunisce tutte le compagnie assicurative ha registrato un deciso e notevole decremento nel costo delle assicurazioni auto, insomma da qualche anno a questa parte e ci voleva proprio, il costo dell’assicurazione auto è diminuito sempre, una buona notizia per le nostre tasche.

Attualmente anche l’Istat, rilevando i prezzi delle varie compagnie, ha affermato unitamente all’Ivass che il costo delle polizze auto è in questi ultimi anni sceso e continua a scendere, una buona notizia sicuramente che contribuisce ad alleggerire uno dei principali capitoli di spesa che ogni giorno, un italiano si trova ad affrontare.

Tuttavia registrare un calo nel costo delle polizze auto non vuol dire risolvere gli innumerevoli problemi con i quali gli automobilisti si trovano ogni giorno a vivere, per prima cosa anche se il costo dell’Rca auto è calato, non vuol dire che i prezzi siano in linea con il mercato delle assicurazioni.

Le associazioni dei consumatori su questo punto sono piuttosto polemiche, il costo delle assicurazioni auto è calato ma non al punto tale da poter registrare un netto miglioramento nelle condizioni economiche degli italiani, infatti i premi assicurativi italiani restano comunque i più alti d’Europa, un problema che ancora oggi è rimasto immutato.